800x6001024x768Auto Width
La costa Calabrese

La Calabria presenta 741 km di costa tra mar  Ionio e Tirreno, le numerose e lunghissime spiagge ed il mare limpidissimo attirano un numero sempre più crescente di turisti. Terra ricca di tradizioni e siti archeologici, che raccontano anni di storia, come i graffiti rinvenuti nella grotta di Romito a Papasidero, risalenti al paleolitico inferiore. Sul mar Ionio si affacciano Marina di Gioiosa Ionica, Rocella Ionica, Stignano Mare, Soverato, Isola Capo Rizzuto, Riviera dei Bronzi, Crotone, Sibari, Locri.

----Isola Capo Rizzuto
Non è un’isola ma un lungo promontorio, dotata di ottime strutture turistiche, e siti archeologici, come il Castello feudale eretto nel periodo medievale, dal napoletano Giovanni Antonio Ricca, la porta del borgo medievale, sulla costa c’è la Torre Vecchia, una torre cilindrica, eretta nel XVI secolo a guardia contro le incursioni barbariche, l’accesso alla torre avveniva mediante  un ponte levatoio in legno, il Santuario della Madonna Greca dedicato alla protettrice di Isola Capo Rizzuto, nella piazza del Santuario troviamo l’acquarium composto da 22 vasche dove si può ammirare la flora e la fauna dell’area protetta, strutture turistiche fanno dell’isola un’oasi di relax.

----Crotone
Sorge su un promontorio tra i fiumi Tacina e Neto, fondata intorno al 710 a.c. da coloni di varie regioni della Grecia, nel centro storico della città c’è il museo archeologico statale, raccoglie materiali preistorici e protostorici, il museo civico, palazzo Morelli, il Duomo con la Cappella ottocentesca ricca di stucchi dorati e bronzi, è conservata una Madonna nera, detta Capocolonna. Crotone è dotata di un attrezzato porto e moderni impianti balneari.

----Sibari
Solcata da due fiumi Crati, e Sibari, è un centro noto per la rilevanza archeologica, e il litorale dove sorgono moderni insediamenti turistici, da visitare il museo della Sibaritide dove si possono ammirare corredi funerari del IX-VIII a.c. e reperti  provenienti da un santuario greco dedicato a Athenea, la sua antica cultura la troviamo anche nella gastronomia offrendo ai suoi visitatori piatti genuini  preparati con tutti prodotti freschi, come la pasta fatta in casa, il pesce sempre freschissimo, i dolci tipici come la cicerata, i tardulli,e infine le sue spiagge, caratterizzate da una  sabbia molto fine circondate dal verde delle pinete.
Sul mar Tirreno troviamo, numerosi centri balneari quali: Praia a Mare, Scalea, San Nicola Arcella, Diamante, Cetraro, e Guardia Piemontese, più a sud  Paola, Amatea, Capo Vaticano,Tropea, Pizzo Calabro.

----Praia a Mare
Incastonata tra i monti del Pollino e il golfo di Policastro, attira migliaia di turisti sia per le spiagge di sabbia finissima e per le numerose strutture turistiche, da visitare il Santuario della Madonna della Grotta, raggiungibile tramite una lunga scalinata molto ripida, si dice che la madonna abbia compiuto miracolose guarigioni.

----San Nicola Arcella
Per il turista in cerca di tranquillità  San Nicola Arcella  è il posto ideale, la spiaggia di Marinella è la più rinomata, sul lungomare iniziano due itinerari turistici, che portano uno all’insenatura Dell’arco Magno, arco di roccia che sovrasta la laguna,  dalla sommità dello scoglio si ammira l’isola di Dino, il secondo porta alla Torre Crawford, visitando il centro storico ci troviamo in un labirinto di stradine e scalette, la chiesa di San Nicola da Tolentino (il protettore del paese) si ammira una fontana  decorata da un murales, che rappresenta un momento di vita quotidiana,dietro la chiesa  giungiamo in via costa di sera il panorama  sul golfo spettacolare illuminato dalle luci dei paesi vicini.

----Tropea
Tra le più rinomate località turistiche Calabresi c’è Tropea, con un  mare limpidissimo e spiagge attrezzate per dare al turista ogni confort, da ammirare panorami incantevoli su un mare azzurrissimo Tropea ha molte chiese e palazzi di epoca seicento –settecentesca, al centro  dell’abitato vi è Piazza Ercole, percorrendo il corso Vittorio Emanuele troviamo una balconata panoramica dalla quale si ammira lo scoglio di San. Leonardo, da visitare è la chiesa di Santa Maria dell’Isola situata direttamente sulla spiaggia, dietro la chiesa vi è un sentiero che porta a terrazzi a picco sul mare.

----Pizzo Calabro
Centro balneare situato a picco sul mare lungo la costa del golfo di S. Eufemia. E rinomata per la sua gastronomia, come gli spaghetti al nero di seppia, e per gli squisiti gelati artigianali, uno dei luoghi da visitare è la Colleggiata di S. Giorgio, la chiesa conserva alcune statue del XVI secolo, un Crocifisso di legno del seicento, un S. Giovanni Battista attribuito a Pietro Bernini.   

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information